d

Alienum phaedrum torquatos nec eu, vis detraxit periculis ex, nihil expetendis in mei. Mei an pericula euripidis, hinc partem ei est. Eos ei nisl graecis, vix aperiri consequat an.

In. Fb. Tw. Be. Db. Li.

Mosca sotto assedio: invasa dai lumaconi giganti

Forse arrivati in città con le piante destinate alle nuove aiuole. Al momento non hanno nemici naturali

di Redazione

Mosca resisterà all’invasione dei lumaconi giganti? Se lo chiedono in molti in questi giorni. La città sembrerebbe sotto l’assedio di questi singolari animali. Si tratta di lumaconi giganti rossi lunghi fino a 15 centimetri che stanno letteralmente invadendo il centro di Mosca, compreso il centralissimo viale Tverskaya. Ne parlano i media russi. Si tratta di esemplari di Arion Vulgaris o Arion lusitanicus, una specie nociva per le piante.

Lo zoologo Ilia Gomyranov ha spiegato alla tv di Stato che “originariamente questa lumaca abitava in Portogallo, poi si è propagata sempre più a nord sul territorio europeo” e “negli ultimi anni” ha raggiunto “anche il sud della Russia”. Probabilmente si tratta di una di quelle “migrazioni” zoologiche dovute anche ai cambiamenti climatici. Cambiamenti che hanno reso possibile la sopravvivenza di diverse specie in un territorio fino ad oggi off limits. Secondo Gomyranov, gli animali potrebbero essere arrivati a Mosca con gli arbusti o con l’erba che adesso si piantano nelle nuove aiuole del centro di Mosca. Il presidente della Società panrussa per la protezione dell’Ambiente, Elmurod Rasulmuhamedov, sottolinea che questo animale “nel centro di Mosca non ha nemici naturali e di conseguenza la sua popolazione potrebbe svilupparsi abbastanza intensamente”. Uno di questi lumaconi, secondo lo scienziato, potrebbe produrre fino a un centinaio di nuovi esemplari.

Leave a Comment