d

Alienum phaedrum torquatos nec eu, vis detraxit periculis ex, nihil expetendis in mei. Mei an pericula euripidis, hinc partem ei est. Eos ei nisl graecis, vix aperiri consequat an.

In. Fb. Tw. Be. Db. Li.

Una fattoria galleggiante nel porto di Rotterdam

In 1.200 metri quadrati sono allevate 32 mucche e si produce latte, yogurt, burro e formaggi

 

Nel mezzo del porto di Rotterdam c’è una fattoria.  Una piattaforma galleggiante di 1.200 metri quadrati dove sono allevate 32 mucche e si produce latte, yogurt, burro e formaggi in vendita nei negozi Lidl della città.  Autosufficiente in termini di consumi energetici grazie a pannelli solari e turbine eoliche, la Floating farm – costata 2,5 milioni di euro – è un esempio concreto di economia circolare.

Le mucche mangiano erba proveniente da campi da gioco e da golf in città, insieme a prodotti come scarti di patate, crusca e cereali. Bevono acqua piovana raccolta e filtrata.  L’urina viene recuperata e, una volta trattata, usata per irrigare le serre dove si coltiva erba medica e altro foraggio. Il letame è impiegato come concime nella stessa fattoria galleggiante o in altre fattorie sulla terraferma; dalle deiezioni animali vengono anche recuperate sostanze utilizzabili nel settore agricolo e nell’edilizia.

Il progetto di Rotterdam ha una duplice finalità. Da una parte riportare la produzione agricola in città, dando vita a una filiera a km zero dove le distanze legate al trasporto dei prodotti sono ridotte al minimo e quindi le relative emissioni molto contenute, così come i costi legati alla logistica e alla distribuzione. Ma anche rappresentare una risposta alla carenza di terreni agricoli legata alle frequenti inondazioni che colpiscono i Paesi Bassi.

Nelle intenzioni dei progettisti le Floating Farm possono costituire un modello – scalabile e replicabile – per alimentare molte città senza utilizzare terreno. Se il progetto avrà successo, il team proseguirà con i piani per espandere il business con un allevamento galleggiante di polli e una serra galleggiante che possa fornire frutta e verdura fresche per le città.

 

Leave a Comment