d

Alienum phaedrum torquatos nec eu, vis detraxit periculis ex, nihil expetendis in mei. Mei an pericula euripidis, hinc partem ei est. Eos ei nisl graecis, vix aperiri consequat an.

In. Fb. Tw. Be. Db. Li.

Smart city, così si prevengono gli incidenti stradali

Una nuova piattaforma consente di ridurre la congestione e prevenire incidenti utilizzando la comunicazione tra veicolo e infrastruttura di smart traffic

di Redazione

NoTraffic, una società che ha sviluppato la prima piattaforma di gestione del traffico autonoma al mondo, ha annunciato un accordo di partnership con Eye-Net Mobile, un innovatore nei sistemi di identificazione e prevenzione di potenziali collisioni nel traffico. La partnership consentirà alle città di implementare in modo intelligente la propria politica del traffico per ridurre la congestione, dare priorità ai diversi tipi di veicoli e prevenire incidenti.

La partnership sfrutta la soluzione di prevenzione degli incidenti V2X (Vehicle-to-everything) basata su cellulare di Eye-Net Mobile e la soluzione di NoTraffic per creare comunicazioni tra i conducenti e l’infrastruttura smart della città.

No traffic, la prima sperimentazione in Israele

Lo scopo della partnership è sfruttare i dati di copertura di NoTraffic per integrare i punti ciechi per i conducenti che si avvicinano a un incrocio, utilizzando la comunicazione tra veicolo e infrastruttura. E’ il risultato di una sperimentazione condotta nel giugno 2018 nella città di Ashdod, in Israele: l’esperimento ha dimostrato i vantaggi della comunicazione tra veicolo e infrastruttura per aumentare la sicurezza e ridurre gli incidenti.

Durante la prima fase della prova, la piattaforma NoTraffic, che stava gestendo il flusso del traffico all’incrocio, ha rilevato un veicolo che stava per attraversare con semaforo rosso e stava causando un rischio elevato per gli altri veicoli. Mentre un guidatore si avvicinava all’intersezione, l’applicazione Eye-Net installata sul dispositivo mobile del guidatore riceveva avvisi in tempo reale su una potenziale collisione. Nella seconda fase, il sistema NoTraffic installato all’incrocio ha identificato un pedone che stava attraversando la strada in un punto cieco per il conducente che si avvicinava. Queste informazioni sono state trasmesse al guidatore, che ha ricevuto l’avviso tramite l’applicazione Eye-Net ed è riuscito a fermarsi appena in tempo per evitare una collisione. In entrambi i casi, i conducenti hanno ricevuto avvisi in tempo reale e sono stati in grado di frenare in tempo, evitando incidenti.

Dopo il completamento dello sviluppo congiunto, le società promuoveranno l’integrazione e la commercializzazione della soluzione combinata in vari Comuni del Nord America e in tutto il mondo.