d

Alienum phaedrum torquatos nec eu, vis detraxit periculis ex, nihil expetendis in mei. Mei an pericula euripidis, hinc partem ei est. Eos ei nisl graecis, vix aperiri consequat an.

In. Fb. Tw. Be. Db. Li.

Il boom della mobilità elettrica in Europa

Germania in testa negli acquisti di auto elettriche ed e-bike

Cresce la voglia di mobilità elettrica in Europa: nei primi tre mesi del 2020 sono raddoppiate le vendite di auto elettriche; 3 milioni di bici elettriche vendute nel 2019. Un mercato trainato dalla maggiore consapevolezza ambientale e – per le bici – dai vantaggi pratici negli spostamenti, specie in città.

Partiamo dalle auto. In controtendenza rispetto ai dati negativi registrati nel mercato dell’automobile tradizionale, le auto elettriche e ibride in Europa nei primi tre mesi del 2020 hanno registrato un incremento delle vendite del 110%. Complessivamente sono state 167.123 le nuove immatricolazioni che –   secondo i dati di Acea, l’associazione dei costruttori auto europei –  hanno portato al 6,8%  del totale la quota di auto elettriche vendute  in Europa. Ben al di sopra del 2,5% dello stesso periodo del 2019.  Un dato più che confermato nel secondo trimestre del 2020 quando le auto elettriche vendute sono arrivate al 7,2% del totale.

Le immatricolazioni di vetture completamente elettriche sono state pari a 91.756,  rispetto alle 54.478 unità del 2019, con una crescita del 68,4%. In testa la Germania: 26.030 auto vendute rispetto alla 15.944 dello stesso trimestre del 2019, con un aumento del 63%. A seguire la Francia con 25.960 unità rispetto alle 10.569 del 2019 (+ 145,6%).  Sebbene con numeri più piccoli l’Italia con 5.399 unità vendute evidenzia un incremento del 355,2% rispetto al dato del 2019.

LEGGI ANCHE  Arriva in Olanda un nuovo quartiere car free

In riferimento alle auto ibride plug-in, complessivamente nel primo trimestre 2020 nei Paesi Ue sono state vendute 75.376 unità, il 161,7% in più rispetto alle 28.803  vendute nella stesso periodo dell’anno scorso. E’ ancora la Germania a guidare la classifica con 26.419 unità vendute il 257,9% in più dell’anno scorso. Al secondo posto la Svezia con 12.835 unità (+123,4%) , seguita dalla Francia con 9.423 unità (+139,5% ). L’Italia con 2.951 auto vendute ha registrato un incremento  del 173,%.

Per quanto riguarda le bici elettriche a trainare gli acquisti, oltre alla maggior coscienza ambientale, sono i vantaggi pratici negli spostamenti in città legati. Nel 2019 – quindi in epoca pre Covid – sono state circa 3 milioni le biciclette elettriche vendute in Europa.

Più di un quarto delle e-bike sono state vendute in Germania (1,36 milioni). A seguire Paesi Bassi (423.000 bici) e Belgio (238.000). Questi stessi tre Paesi sono al momento anche quelli in cui le bici elettriche hanno la quota maggiore nelle vendite totali di bici, rispettivamente 31,5%, 42% e 51%. E le stime per il futuro prossimo sono decisamente ottimistiche. Trainate dal desiderio di distanziamento sociale e dagli incentivi già previsti in molti Paesi europei nei prossimi anni le vendite schizzeranno in alto.