d

Alienum phaedrum torquatos nec eu, vis detraxit periculis ex, nihil expetendis in mei. Mei an pericula euripidis, hinc partem ei est. Eos ei nisl graecis, vix aperiri consequat an.

In. Fb. Tw. Be. Db. Li.
flower burger

Il panino vegano diventa trendy

Dal successo di Flower Burger alla conquista di spazi nei menu, cresce la cucina al 100% vegetale

Dovrà ricredersi chi ancora pensa che mangiare vegano deve essere per forza un’esperienza triste e mortificante. Gli alimenti privi di ogni contatto con il mondo animale si stanno definitivamente allontanando da questa immagine di dieta austera. Prova ne sia il numero crescente di gelaterie e pasticcerie vegane e l’introduzione di piatti vegetariani e vegani nei menu di molti ristoranti.  

Uno degli ultimi territori conquistati dalla dieta vegana è quello dei fast food.  Flower Burgen è un brand italiano che prepara panini gourmet 100% di origine vegetale (ceci, quinoa, seitan) adatti a chi vuole provare nuovi sapori. Colorati, composti da ingredienti di altissima qualità, senza conservanti chimici, belli da vedere e buoni da mangiare, puntano a farsi apprezzare non solo dai vegani

La vegan burgheria è nata nel 2015 a Milano e oggi conta 15 locali (13 in Italia, uno a Marsiglia e l’ultimo a Londra). Propone un’esperienza anche divertente: i panini sono variopinti, perfetti per essere fotografati e postati su Instagram. Dal panino giallo fatto con la curcuma a quello viola ottenuto grazie all’estratto di ciliegia.

Ed è forte l’attenzione all’ambiente. A partire dal packaging 100% biodegradabile e compostabile.  Senza contare che un burger vegano nell’arco del suo intero ciclo produttivo rilascia il 91% di emissioni in meno rispetto a un burger di carne. 

Il cliente tipo di Flower Burger è una donna tra i 25 e i 40 anni. Spesso è lei che ci scopre e poi ritorna con le amiche, il compagno o la famiglia”, ha ricordato in un’intervista il ceo di Flower Burger, Matteo Toto. “Ma la nostra clientela è molto eterogenea, va ben oltre il vegano che non mangia carne e derivati per motivi etici. Mi ricordo ancora un pranzo in un nostro locale dove su quattro tavoli erano seduti rispettivamente: la nonna con il nipotino, una coppia under 30 tatuata dalla testa ai piedi, una famiglia composta dai genitori e le due bimbe e per ultimo un gruppo di tre amiche”. 

Il cibo vegano infatti sta vivendo un trend in crescita: da prodotto di nicchia a prodotto di largo consumo che occupa uno spazio sempre maggiore negli scaffali dei supermercati.  Così come nel 2020 sono cresciuti del 14% gli acquisti on line di prodotti vegetariani e vegani rispetto allo stesso periodo del 2019. Nella top 10 dei cibi vegani più acquistati nei supermercati in Italia il tofu, davanti a hummus e burger vegetali.