d

Alienum phaedrum torquatos nec eu, vis detraxit periculis ex, nihil expetendis in mei. Mei an pericula euripidis, hinc partem ei est. Eos ei nisl graecis, vix aperiri consequat an.

In. Fb. Tw. Be. Db. Li.
batteria elettrica

Accordo tra 4 big delle moto per una batteria standard

Nasce il consorzio Piaggio, Ktm, Honda e Yamaha per dar vita a un sistema di batterie intercambiabili per motocicli e veicoli leggeri alla spina

La mobilità a due ruote elettrica si avvia verso una vera e propria rivoluzione. Piaggio, Ktm, Honda e Yamaha hanno firmato una lettera di intenti per dar vita a un sistema di batterie intercambiabili per motocicli e veicoli leggeri con la spina. In Europa, Piaggio, Ktm, Honda Motor e Yamaha Motor rappresentano il 42% del mercato di moto e scooter. L’anno scorso, la sola Piaggio ha raggiunto una quota complessiva del 14,2% nel mercato europeo delle due ruote.

Le attività del consorzio da maggio 2021

La diffusione della mobilità elettrica tra motocicli e veicoli leggeri potrà così essere spinta anche da un sistema di batterie intercambiabili tra i diversi veicoli. Le attività del consorzio inizieranno nel mese di maggio 2021. I quattro fondatori invitano tutti gli stakeholder interessati a unirsi al progetto per ampliare le conoscenze e competenze del consorzio.

E’ una notizia che potrebbe rafforzare un mercato già in crescita. Sul fronte del settore delle due ruote a trazione elettrica, in Italia il 2020 si è infatti chiuso con un aumento dell’84,5%. Superando per la prima volta i 10 mila veicoli immatricolati. La crescita più significativa è stata quella degli scooter con un +268,8% (6.088 veicoli immatricolati). Seguono le moto con +125,7% (377 veicoli) e i ciclomotori con +8,3% (4.378 mezzi).

LEGGI ANCHE  Con le auto elettriche un risparmio fino a 3 miliardi di euro
Promuovere i veicoli elettrici

Nel contesto dell’Accordo di Parigi sul clima e della transizione alla mobilità elettrica, Piaggio, Ktm, Honda Motor e Yamaha Motor sono convinti che disporre di un sistema di batterie intercambiabili possa promuovere l’uso di veicoli elettrici. In questo modo si contribuirà a rendere più sostenibile la gestione del ciclo di vita delle batterie usate nell’industria dei trasporti. Inoltre, ampliando la gamma offerta, riducendo i tempi di ricarica e i costi dei veicoli e dell’infrastruttura, i produttori intendono rispondere ai principali timori dei consumatori riguardo alla mobilità elettrica. Una vera e propria rivoluzione che potrebbe interessare anche altri settori della mobilità.

Il Consorzio si propone di definire le specifiche tecniche standard del sistema di batterie intercambiabili per i veicoli appartenenti alla categoria “L”: ciclomotori, motocicli e altri piccoli veicoli a motore con tre o quattro ruote.

Creare standard tecnici internazionali

“Lavorando di concerto con gli stakeholder e gli enti regolatori a livello nazionale, europeo e internazionale – si legge in una nota diffusa dal gruppo Piaggio – i fondatori del Consorzio prenderanno parte alla creazione di standard tecnici internazionali”.

“Sottoscrivendo questa lettera di intenti”, ha commentato Michele Colaninno, Chief of strategy and product del Gruppo Piaggio, “le parti intendono dare una risposta ai principali timori dei propri clienti e contribuire alla realizzazione delle priorità politiche legate al passaggio alla mobilità elettrica. L’introduzione di uno standard internazionale per un sistema di batterie intercambiabili garantirà l’efficienza di questa tecnologia, mettendola a disposizione dei consumatori”.